AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità

Tutti gli elementi

29/01/2020

Ospedale, gli auspici del sindaco dopo incontro con operatori di Cardiologia Intanto l’Asp, con un avviso straordinario, recluta medici per il reparto


Ospedale, gli auspici del sindaco dopo incontro con operatori di Cardiologia Intanto l’Asp, con un avviso straordinario, recluta medici
da assegnare prioritariamente al reparto

 
            L’Asp di Catania corre ai ripari per colmare parzialmente le carenze nell’organico dei medici di Cardiologia all’ospedale “Gravina” di Caltagirone, indicendo un avviso pubblico straordinario per il conferimento di eventuali incarichi a tempo determinato di dirigente medico di Cardiologia, da assegnare prioritariamente all’Uoc (Unità operativa complessa) del nosocomio calatino.                                                                                                                                                   
La decisione segue di pochi giorni le richieste avanzate dal sindaco Gino Ioppolo e condivise dal direttore medico del presidio ospedaliero, Giovanna Pellegrino, e dai vertici dell’Azienda: il direttore generale Maurizio Lanza con i direttori amministrativo e sanitario, rispettivamente Giuseppe Di Bella e Antonino Rapisarda. Proprio nei giorni scorsi il primo cittadino aveva ricevuto in municipio un nutrito gruppo di operatori sanitari, che gli avevano manifestato le proprie preoccupazioni per le difficoltà con cui sono costretti giornalmente a fare i conti a causa degli organici ridotti all’osso. Indicativi i “numeri”: fra Cardiologia, Utic ed Emodinamica, su un totale di 22 medici previsti come minimo dalla legge, ve ne sono soltanto 12. Quanto agli infermieri, presenti in 27 su 37 (e, fra loro, solo 15 su 24 sono i turnisti), mentre sono 3 su 16 le unità del personale di supporto. Un quadro, questo, che era stato descritto come drammatico e tale da rendere indispensabili gli interventi del caso, a tutela di uno dei fiori all’occhiello della sanità calatina.                                                                                                               
“Si tratta – sottolinea il sindaco, riferendosi all’avviso per il reclutamento straordinario di medici – dei primi segnali che indicano la volontà concreta di fronteggiare una situazione di autentica emergenza. Salutiamo questo provvedimento come il primo di una serie che dovrà condurre presto alla normalità l’intera Uoc. A questo  proposito, auspico che un analogo avviso possa essere adottato anche per le altre categorie professionali, in modo da arginare e porre fine nel più breve tempo possibile alle criticità”.
 
Caltagirone, 29 gennaio 2020
                                                                                              
UFFICIO STAMPA

  Ufficio stampa: Mariano Messineo; Tel. 093341276 – 335/5327046
E – mail: ufficiostampacaltagirone@gmail.com