AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità

Tutti gli elementi

28/09/2020


Consiglio comunale, approvati due provvedimenti su aliquote Imu
e addizionale Irpef: prossima seduta stasera 28 settembre

           
Convocato dal presidente Massimo Alparone, il Consiglio comunale tornerà a riunirsi alle 20 di oggi, 28 settembre. All’ordine del giorno dei lavori figurano i seguenti argomenti: a) Articolo 257 del Tuel (Testo unico enti locali) – Ricognizione dei debiti non ammessi alla liquidazione; b) Applicazione dell’articolo 27 del Tuel – Debiti non ammessi alla liquidazione; c) Provvedimento ministeriale n.0196466 del 3 novembre 2016 - Individuazione dei soggetti ritenuti responsabili dei debiti esclusi dalla liquidazione a norma dell'art. 257, comma 2 del Tuel 18.08.2000, n. 267; d)   Interrogazione del consigliere Piergiorgio Cappello su come l’Amministrazione intende tutelare persone o animali dai rischi della processionaria; e) interrogazioni dello stesso Cappello sul crollo in via Lesina e f) sull’eventuale presentazione, da parte dell’Amministrazione, della domanda per accedere ai fondi del Programma operativo nazionale per la scuola.
           
Nell’ultima seduta l’assise ha approvato a maggioranza due provvedimenti, come risultanti dopo altrettanti emendamenti dell’opposizione modificati su proposta della maggioranza e ampiamente condivisi: le aliquote Imu per il 2020 con le determinazioni sull’acconto Imu 2020 e l’aliquota dell'addizionale comunale all'Irpef per il 2020. Su entrambi la maggioranza – intervenuti lo stesso presidente Alparone e Sergio Gruttadauria – ha sottolineato la valenza della prevista riduzione del 20% delle aliquote per i cittadini che paghino con addebito diretto su conto corrente bancario o postale, mentre l’opposizione, che si è astenuta (intervenuti Cristina Navarra e Vincenzo Di Stefano) ha ritenuto che si dovesse fare di più, estendendo il beneficio a tutti. Il Consiglio ha poi trattato l’interrogazione presentata da Vincenzo Di Stefano + 2 avente ad oggetto “La mancata sottoscrizione da parte del Comune di Caltagirone del protocollo d'intesa firmato tra 11 Comuni per la valorizzazione turistica del Sud - Est della Sicilia e del Val di Noto”. Il consigliere si è dichiarato insoddisfatto della risposta dell’Amministrazione, parlando di “fallimento delle politiche turistiche”. Altrettanto ha fatto in relazione alla risposta a un’altra sua interrogazione, quella sul resoconto dell'attività della Commissione consultiva per approfondimenti contrattuali.
           
In apertura di lavori il civico consesso aveva affrontato, attraverso alcune comunicazioni, una serie di problematiche: i pericoli connessi ad alcuni immobili pericolanti nel centro storico (Vincenzo Di Stefano), “i ritardi nell’avvio del Piano di circolazione e i perduranti disagi per i cittadini” (Cristina Navarra), le asserite “disparità di trattamento operate dall’Amministrazione nei confronti delle scuole” (Roberto Gravina). A loro aveva risposto l’assessore Luca Distefano, assicurando gli interventi dell’esecutivo in danno dei privati proprietari, “l’assoluta, pari attenzione a tutte le realtà scolastiche” e “l’avvio del nuovo piano viario entro fine ottobre”.
 
Caltagirone, 28 settembre 2020
                    
UFFICIO STAMPA

 
Ufficio stampa: Mariano Messineo; Tel. 093341276 – 339/2785639
E – mail: ufficiostampacaltagirone@gmail.com