AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità

Tutti gli elementi

29/12/2020

Stemma aquila

Il Comune di Caltagirone nel Cda del Distretto turistico del Sud Est, l’assessore Antonino Navanzino:
“Riconoscimento del lavoro svolto, ma pure stimolo a fare ancora di più per il progetto per l’intero Val di Noto patrimonio mondiale”

 

Quello di Caltagirone è uno dei sette Comuni – gli altri sono Acireale, Catania, Militello, Noto, Siracusa e Scicli – entrati a far parte del Cda del Distretto turistico del Sud Est, completato dalle 4 componenti private, vale a dire  Confindustria Catania, Eurispes Sicilia, Sicilia Imprese e Cna Siracusa. La nomina è avvenuta durante l’assemblea ordinaria (svoltasi a Noto) dei soci pubblici e privati del Distretto, che ha rieletto all’unanimità, quale presidente, il sindaco netino Corrado Bonfanti. 

Il Comune di Caltagirone sarà rappresentato, all’interno dell’organismo, dall’assessore alle Politiche del Val di Noto Antonino Navanzino, delegato dal sindaco Gino Ioppolo.

“Ringrazio il sindaco per la fiducia – sottolinea Navanzino - L’ingresso, per la prima volta, del nostro Comune nel Cda del Distretto costituisce il riconoscimento dell’impegno da noi profuso, ma anche un ulteriore sprone a fare sempre di più e meglio per concorrere al raggiungimento del comune obiettivo: la  concretizzazione del progetto per l’intero Val di Noto patrimonio mondiale dell’Unesco”.

 

Caltagirone, 29 dicembre 2020                

UFFICIO STAMPA

 

  Ufficio stampa: Mariano Messineo; Tel. 093341276 – 339/2785639

          E – mail: ufficiostampacaltagirone@gmail.com