AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità
Ufficio Turistico Unificato
Ufficio Turistico Unificato



Museo Naturalistico Bosco di Santo Pietro

famiglie al museo 9 10 2016 3

Via degli Achei - Santo Pietro frazione di Caltagirone

Tel. +39 093320029 - +393683784202 – 3278357486 - Email: swfcaltagirone@yahoo.it

Il Museo Naturalistico di Santo Pietro nasce nel 1997 come Mostra Permanente e viene allestito nel Convento delle Benedettine a Torre San Gregorio, nel 2005 viene allocato nei locali dell'ex scuola elementare della Frazione di Santo Pietro, epicentro di un territorio a forte valenza naturalistica e paesaggistica e con notevoli emergenze floristiche e faunistiche. Si trova, infatti, nell'area della R.N.O. "Bosco di Santo Pietro", nonché sito SIC di Rete Natura 2000, scrigno di biodiversità tra i più importanti della Sicilia.

DSC 0128 3DSC 0130 3

E' nato dalla volontà di un gruppo di naturalisti che gratuitamente hanno messo a disposizione della comunità propri materiali e reperti ma anche la loro opera e le conoscenze maturate in decenni di attività didattico-educative e di ricerca sul territorio, spinti dalla consapevolezza che la conoscenza di un bene prezioso porta alla sua protezione e in generale alla crescita socio-culturale di una comunità. Vuole essere un'occasione per diffondere la cultura naturalistica, soprattutto fra i giovani. Raccoglie significativi reperti provenienti da varie zone della Sicilia e in particolare dal Comprensorio Calatino e dal Bosco di Santo Pietro. I materiali sono ordinati con finalità didascalica e didattica in quattro spazi espositivi, inoltre, è presente una sala conferenze e un'aula didattica per le attività laboratoriali: utilizzare audiovisivi, carte tematiche e testi scientifici sulla natura siciliana e del comprensorio, strumentazione ottica, materiali geologici e biologici appositamente ordinati e predisposti allo scopo). I materiali biologici esposti e utilizzati provengono da antiche collezioni o trovati morti, sono stati recuperati e utilizzati ai fini didattici ed educativi.

DSC 0138 2DSC 0145

I volontari che gestiscono la struttura forniscono non solo l'apertura dei locali, ma anche le visite guidate sia al Museo che al Bosco di Santo Pietro e nel comprensorio calatino. Organizzano anche manifestazioni culturali e di educazione ambientale. Il Museo è inserito nella Rete dei Musei del Val di Noto e nel circuito museale della Provincia di Catania, è stato inoltre recentemente censito tra i musei scientifici nazionali.
Gli spazi espositivi sono così strutturati:
Sezione introduttiva sugli aspetti fisico-geografici e antropici del comprensorio. Questa sezione presenta il comprensorio calatino sotto il profilo geografico e antropologico attraverso dei pannelli di sintesi (geografia fisica e antropica) e delle bacheche con manufatti che evidenziano la presenza umana nel comprensorio. Il pannello di geografia fisica è interattivo. Il visitatore può evidenziare, attraverso la luce e per mezzo di pulsanti, gli elementi fisici (monti, laghi e invasi artificiali) del territorio.

DSC 0166 2DSC 0154

Sezione di geologia, paleontologia e mineralogia del comprensorio. Questa sezione si propone di fare conoscere sinteticamente la storia geologica della Sicilia e conseguentemente del comprensorio e presentare alcune delle più significative manifestazioni paleontologiche e mineralogiche che lo caratterizzano (le rocce e i minerali vulcanici del complesso ibleo, i bacini evaporitici e la serie gessoso-solfifera, gli ittioliti fossili miocenici). Gli spazi espositivi, sono ricchi di materiali ma anche di schemi e carte paleo-geografiche. Alcuni contenitori sono interattivi. Si possono evidenziare i materiali espositivi che più interessano.

DSC 0152 3DSC 0126 3

Sezione di biologica dedicata agli ecosistemi boschivi, alla R.N.O. e relativo sito SIC di Rete Natura 2000 "Bosco di Santo Pietro". E' incentrata sull'ecosistema boschivo, sui boschi del comprensorio ed in particolare su quelli di Santo Pietro e di Niscemi, tutelati prima con la creazione di due riserve naturali orientate "Bosco di Santo Pietro" e "Sughereta di Niscemi", successivamente con l'inserimento delle aree tra i siti di interesse comunitario (SIC).

La sezione è strutturata con pannelli esplicativi sul ruolo e la funzione del bosco, pannelli di erbario, pannelli e bacheche sugli insetti e sull'ecologia di alcuni animali vertebrati fra i più interessanti di questo territorio (coniglio, colubro leopardino e biacco, testuggine terrestre, poiana, ghiandaia, barbagianni e civetta) e con quattro diorami dedicati ai grandi mammiferi che ancora vivono nel comprensorio e in particolare nel bosco (istrice, martora, volpe e gatto selvatico).

DSC 0124 3DSC 0115 2

Si propone di fare conoscere ed apprezzare questo ambiente non solo per la sua valenza e specificità biologica e per il fondamentale ruolo che ha in natura, ma anche per la funzione didattico-educativa che gli si riconosce.
Informazioni e contatti
Il museo viene aperto su prenotazione per gruppi e scolaresche.
Documento0-001Documento0-002

Documento0-003Documento0-004

Documento0-005Documento0-004

Documento0-005Documento0-006

Documento0-007Documento0-008

Documento0-009Documento0-010

Documento0-011Documento0-012

 pdf-button-clear

Scarica l'opuscolo del Museo Naturalistico Bosco di Santo Pietro