AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità

Tutti gli elementi

03/02/2021

L’incontro della nuova soprintendente Donatella Aprile col sindaco
Gino Ioppolo, gli altri componenti della Giunta e il presidente del Consiglio Massimo Alparone: fra le priorità il completamento nei tempi previsti
del restauro dell’ex convento di Sant’Agostino, il centro storico
e il cimitero monumentale


“Si è trattato di un utile incontro di carattere operativo e programmatico. Per ciò che attiene al primo aspetto, si è registrato il forte impegno della Soprintendenza per far sì che i lavori per il completamento del restauro dell’ex convento di Sant’Agostino (8,6 milioni di euro), già cominciati, si svolgano nel pieno rispetto della tempistica indicata di meno di due anni. Al lavoro pure per assicurare un intervento di somma urgenza in una delle sale del palazzo Crescimone. Programmati inoltre interventi di rigenerazione urbana nel centro storico e di recupero del cimitero monumentale, per il quale la soprintendente farà realizzare dai suoi uffici una progettazione avanzata per poi passare, attraverso un una progettazione esecutiva, all’intercettamento delle risorse, anche europee, indispensabili per riportare in sicurezza e piena dignità il nostro camposanto”.
Così il sindaco Gino Ioppolo a conclusione della visita della neo sovrintendente ai Beni culturali di Catania, Donatella Aprile, ricevuta stamani in municipio dallo stesso primo cittadino con gli assessori Sabrina Mancuso (vicesindaco), Antonino Navanzino, Luca Distefano e Antonio Montemagno e dal presidente del Consiglio comunale Massimo Alparone.
Riflettori puntati pure sull’accelerazione del finanziamento (circa 50mila euro) per il restauro dell’organo della Chiesa del Collegio e su una richiesta di risorse, attingendo a diversi canali finanziari, per il restauro di beni storico – artistici come alcune tele della pinacoteca dei Musei civici e dal salone dell’ex Educandato San Luigi.
“Significativo – ha dichiarato il presidente Massimo Alparone – l’impegno congiunto a snellire le pratiche burocratiche e, nel contempo, a salvaguardare e valorizzare il patrimonio architettonico e monumentale della città”.
“Il completamento di Sant’Agostino, che diventerà la nuova, prestigiosa sede del Museo regionale della Ceramica – ha detto l’architetto Aprile – è una priorità assoluta. L’impresa si è impegnata a effettuare i lavori rapidamente e, quindi, nel rispetto del cronoprogramma. Noi li seguiremo con attenzione e costanza. Sul centro storico di Caltagirone, che rappresenta un patrimonio di grande valore – ha aggiunto la sovrintendente – si potrà siglare una convenzione per meglio regolamentare gli interventi al suo interno. Quanto al cimitero, ho incontrato l’Ordine degli Architetti, che lavora a un concorso di idee, e ho in programma la richiesta di un finanziamento europeo dato che si rendono necessari interventi consistenti”.

Caltagirone, 3 febbraio 2021
UFFICIO STAMPA

Ufficio stampa: Mariano Messineo; Tel. 093341276 - 3392785639
E – mail: ufficiostampacaltagirone@gmail.com