AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità

Tutti gli elementi

03/02/2021

stemma aquila
Si completano le opere di urbanizzazione del programma costruttivo “Fisicara”:
 il Comune va incontro ai residenti e contribuisce per la metà.
Il sindaco Ioppolo: “Impegno mantenuto”

 
           Svolta in una vicenda che si era sinora trascinata irrisolta negli anni, creando parecchi disagi a quasi 200 famiglie, residenti nelle vie Barrano, Barbara e Vaccaro e coinvolte nel piano costruttivo Fisicara, il vastissimo agglomerato di alloggi che si estende nell’area posta di fronte la caserma dei carabinieri, nella zona di nuova espansione di Caltagirone. Adesso, per loro, per troppo tempo costretti a convivere con non poche difficoltà riconducibili al mancato completamento delle opere di urbanizzazione per via di una “querelle” con l’impresa relativa alla loro esecuzione, si avvicina la soluzione delle problematiche in questione.
           
La Giunta municipale, facendo seguito alla nota con cui i rappresentanti delle cooperative edilizie interessate avevano comunicato di avere raggiunto un accordo di massima sulla ripartizione complessiva degli oneri finanziari e di essere disponibili alla programmazione definitiva degli stessi attraverso un’apposita convenzione, ha, infatti, approvato la delibera con cui stabilisce che il Comune, pur non avendone l’obbligo, si farà carico, nella misura del 50% dell’importo dei lavori e comunque per una cifra non superiore a 100mila euro, delle somme necessarie per il completamento delle opere di urbanizzazione primaria del Programma costruttivi “Fisicara”. Gli interventi si concreteranno nella sistemazione delle strade, nella pavimentazione, nel completamento dell'illuminazione e della rete fognaria.
           
“Una vecchia e annosa questione, mai risolta nonostante le tante promesse del passato, approda a definitiva soluzione – dichiara il sindaco Gino Ioppolo – Avevamo assicurato che avremmo contribuito all’attesa sistemazione di quest’area densamente popolata per alleviare gli oneri dei residenti, altrimenti costretti a farvi fronte integralmente perché purtroppo rimasti invischiati in una serie di problematiche causate dal fallimento dell’impresa costruttrice e dalla insufficiente chiarezza degli accordi all’epoca intervenuti col Comune. Adesso il nostro impegno è stato mantenuto”.
           
Caltagirone, 3 febbraio 2021
UFFICIO STAMPA

  Ufficio stampa: Mariano Messineo; Tel. 093341276 – 339/2785639
E – mail: ufficiostampacaltagirone@gmail.com