REGIONE SICILIANA

Città di Caltagirone



 

Tutti gli elementi

06/10/2021


Completato il Centro comunale di raccolta dei rifiuti. L’Amministrazione:
“Forte spinta all’ulteriore crescita della raccolta differenziata e all’introduzione di incentivi e premi per i cittadini rispettosi delle regole”

 
            Ultimati i lavori concretatisi nella realizzazione del Centro comunale di raccolta (Ccr) a servizio della raccolta differenziata, che è sorto nell’area, di circa duemila metri quadrati, compresa tra le vie Duca di Camastra e Monsignor Mario Sturzo. Oggi pomeriggio l’impresa che li ha effettuati ha riconsegnato la struttura, così come completata, al Comune di Caltagirone.
                         
Gli interventi – direttori dei lavori l’arch. Nello Ricupero e il geom. Francesco Cona, quest’ultimo subentrato all’arch. Elio Alberghina nelle vesti di Rup – Responsabile unico del procedimento, tutti dell’Ufficio tecnico comunale diretto dall’ing. Sebastiano Leonardi - finanziati dall’assessorato regionale dell’Energia con 1.095.000,00 euro, a cui si è aggiunto un cofinanziamento comunale di poco meno di 100mila euro, si sono sostanziati in: un muro di recinzione attorno all’area, 14 stalli in cui conferire le diverse tipologie di rifiuto e altrettanti scarrabili coperti, carrelli coperti e una postazione centrale per il deposito del rifiuto dopo la sua pesatura preceduta dalla presentazione della tessera sanitaria, in modo che i dati relativi al quantitativo di materiale conferito siano raccolti attraverso un apposito software e trasmessi agli uffici per il computo delle premialità da assegnare ai cittadini “virtuosi”. I lavori si sono altresì tradotti nella pavimentazione in asfalto dello spazio e nella realizzazione di un sistema di depurazione delle acque del piazzale. Inoltre il Centro è videosorvegliato con ricorso pure al riconoscimento facciale.                                                                                                                               
“E’ giunto a compimento un progetto atteso e al quale abbiamo fruttuosamente lavorato – ha affermato l’assessore Caristia – Esso, grazie anche alla possibilità di conferimento delle terre da spazzamento, concorrerà per almeno due punti percentuali  all’incremento della raccolta differenziata, consentendoci così di superare il 65% (oggi siamo al 64,7%) e di accedere, quindi, a benefici regionali pari a 500mila euro, da destinare al settore in questione.  Previsti percorsi incentivanti per i cittadini che depositino i rifiuti in maniera corretta. Dal Centro non emaneranno cattivi odori, poiché in esso saranno conferite soltanto le frazioni secche del rifiuti. Quanto ai Raee (Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche), essi potranno essere portati nel Ccr anche dai commercianti”.

“Il Ccr, con la sua prossima entrata in funzione – ha sottolineato  il sindaco Gino Ioppolo – darà una spinta significativa per elevare le già comunque significative percentuali di differenziata. Esso disporrà pure di un sistema elettronico per la pesatura dei rifiuti, che comporterà un risparmio sulla tariffa del singolo conferitore, permettendo così l’introduzione di meccanismi che consentano il riconoscimento dei comportamenti responsabili e rispettosi delle regole. Cinque anni fa – ha concluso il sindaco – la raccolta differenziata era all’11%. Oggi sfiora quota 65% e, col Ccr, è destinata a crescere ancora”.
Caltagirone, 6 ottobre 2021
                       
UFFICIO STAMPA

Ufficio stampa: Mariano Messineo; Tel. 093341276 – 339/2785639
                             E – mail: ufficiostampacaltagirone@gmail.com