REGIONE SICILIANA

Città di Caltagirone



 

Tutti gli elementi

18/11/2021


Domenica 21 novembre, nel bosco di Santo Pietro,
la 28esima edizione della Festa della macchia mediterranea

 
Si terrà domenica 21 novembre, a partire dalle 9,30, nella base di contrada Renelle, nel bosco di Santo Pietro (Sp 34 Km 7,1, Caltagirone), la 28esima edizione della Festa della macchia mediterranea, organizzata dall’associazione di ecologia e cultura di pace “Il Ramarro” (presidente Renato Carella) col patrocinio del Comune di Caltagirone, che sarà rappresentato dall’assessore alle Politiche dell’ecologia Lara Lodato.
Si tratta di un appuntamento annuale, nato quasi trent’anni fa, che si ripropone con la sua grande carica di freschezza, attualità e drammaticità. “Il cambiamento climatico a cui stiamo assistendo – si sottolinea da “Il Ramarro” - ci impone cambiamenti radicali. Anche noi possiamo fare la nostra parte. Piantiamo alberi, anche per rimediare ai tanti alberi bruciati nella scorsa estate.
Insieme ai nostri figli e nipoti semineremo ghiande di quercia da sughero e pianteremo essenze di macchia mediterranea, affinché diventino bosco e, proteggendo il suolo con le loro fronde, migliorino anche l’aria, il pianeta e quindi la qualità della nostra vita”.
Il programma: alle 9,30 apertura della base al pubblico e inizio delle operazioni (raccolta di ghiande da piantare); alle 10,30 avvio dei lavori; alle 12,30 “Momento della memoria”, per ricordare “i soci e gli amici che ci hanno preceduto lasciando prima di noi questa terra. Attaccheremo una foglia in ceramica recante il nome di ciascuno degli scomparsi e, contemporaneamente, coloro che vorranno ricordare, raccontare o dire qualcosa alla memoria, lo potranno fare liberamente, mentre tutti gli altri formeranno un cerchio ideale a testimonianza del nostro comune sentire e, perché no, anche della gioia per averlo conosciuto e per averlo avuto vicino per un tempo”. Saranno, in particolare, ricordati Gildo Iudicelli, Karen Sinclair, Paride Multineddu, Gesualdo Aleo, Katrin Latzer, Giovanni Pitrolo, Luisa Spang, Giacomo De Maria, Totò Regalbuto e Nicola Parisi; alle 13 pranzo a sacco; alle 14,30 breve introduzione alla “Permacoltura”, a cura del gruppo “Piazza di terra”; alle 15 il prof. Vincenzo Piccione della CTS di AssoCEA Messina APS illustrerà, in collaborazione con il Nodo InFEA della Città metropolitana di Messina, la "Biodiversità della macchia mediterranea del bosco di Santo Pietro"; alle 16,30 conclusione.
 
Caltagirone, 18 novembre 2021
UFFICIO STAMPA



Ufficio stampa: Mariano Messineo; Tel. 093341276 – 339/2785639
E – mail: ufficiostampacaltagirone@gmail.com