REGIONE SICILIANA

Città di Caltagirone



 

Tutti gli elementi

23/11/2021


Il sindaco Fabio Roccuzzo sollecita la riapertura dello sportello di Caltagirone dell’Agenzia delle Entrate
– Riscossione: “Stop ai disagi per gli utenti di un vasto comprensorio e vantaggi per lo stesso Ente”

 
“Caltagirone e gli altri centri del Calatino costituiscono una porzione importante della provincia di Catania ed è pertanto doveroso e necessario che nella nostra città ci siano uffici in grado di fare fronte ai molteplici bisogni dei cittadini. La riapertura dello sportello di Caltagirone dell’Agenzia delle Entrate – Riscossione (Ader) potrà evitare che gli utenti del nostro ampio territorio siano costretti a recarsi a Catania, con i disagi che ne conseguono”.
Così il sindaco Fabio Roccuzzo, che ha inviato alla sede centrale dell’Agenzia delle Entrate – Riscossione una nota con cui chiede “di avviare le interlocuzioni al fine di consentire l’attivazione di uno sportello a Caltagirone per un numero di 10 dipendenti”.
Il sindaco argomenta come segue: “Caltagirone ha una popolazione di circa 38mila abitanti ed é collocata al centro del comprensorio del Calatino, che ricomprende 15 Comuni e un bacino di utenza di circa 150.000 contribuenti. Storicamente le sedi dell’Agente della Riscossione, principali o periferiche, sono state prioritariamente ubicate nei Comuni che fossero anche sede dell’ Agenzia delle Entrate e, tra questi Comuni, rientra quello di Caltagirone. Negli anni scorsi, a causa di una distorta interpretazione della normativa sulla spending review da parte della ormai disciolta Riscossione Sicilia S.p.a., in Sicilia é stata adottata una politica volta alla soppressione degli sportelli anche nei centri, come Caltagirone, in cui si trovano gli uffici dell’Agenzia delle Entrate”.
Dal 1°ottobre 2021, Agenzia delle Entrate-Riscossione é subentrata a Riscossione Sicilia S.p.a. in tutti i rapporti giuridici attivi e passivi e quindi, anche nell’esecuzione dell’attività di riscossione esercitata da quest’ultima in Sicilia.
“A differenza di quanto accaduto nel recente passato nell’Isola – aggiunge il sindaco - Agenzia delle Entrate - Riscossione, pur privilegiando gli aspetti tecnologici e informatici nella gestione dei rapporti con i contribuenti e con i loro rappresentanti, é strutturata in modo da assicurare una più capillare presenza sul territorio. La riapertura degli sportelli, in particolare di quello di Caltagirone, consentirà di evitare gravi disagi alla popolazione del territorio che spesso si trova costretta a sobbarcarsi lunghi viaggi presso nel capoluogo e, talvolta, senza conseguire risultato alcuno, ovvero è costretta a delegare professionisti e agenzie di disbrigo pratiche con ulteriori aggravi di costi per il cittadino che vuole risolvere le pendenze con l’Erario. Questa opportunità permetterà, altresì, a un buon numero di dipendenti, residenti nell’area del Calatino, di evitare i disagi e i rischi collegati a un pendolarismo che implica la percorrenza di circa 150 km giornalieri, tra andata e ritorno, lungo un’arteria (la Ss. n.417 Catania - Gela) ad alto rischio di incidenti, né sarebbe possibile per loro recarsi al lavoro con i mezzi pubblici, stante l’incompatibilità degli orari di partenza e di rientro con quelli di ufficio e l’insufficienza dei mezzi pubblici in servizio a Catania atti a garantire l’arrivo in sede negli orari previsti dal contratto”.
Pertanto Roccuzzo comunica “la disponibilità di locali di proprietà del Comune idonei a ospitare fino ad un massimo di dieci unita. Più precisamente – prosegue -, lo stesso Comune di Caltagirone, già nel 2012, ha concesso a 10 dei vostri attuali dipendenti, tutti residenti nella stessa città, la disponibilità di un locale in via Tevere n. 1, comportando un risparmio economico per la ex Riscossione Sicilia. Queste unità, cosi come é avvenuto già da allora, potranno svolgere non solo le attività tipicamente espletate presso gli sportelli, ma anche le attività interne.
Né sarebbe da ostacolo a tale soluzione l’eventuale assegnazione nella struttura aziendale delle unità a funzioni e uffici diversi. Proprio l’emergenza Covid, infatti, ha costretto tutti ad acquisire maggiore dimestichezza con le tecnologie e con l’utilizzo dello strumento del collegamento da remoto per lo svolgimento delle attività in modalità agile. In più, la ripartizione degli uffici dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione é del tutto svincolata dalle sedi dove é richiesta la presenza fisica dei dipendenti, sicché dipendenti in organico presso strutture regionali o centrali prestano servizio nelle sedi delle aree territoriali”.
Secondo il primo cittadino di Caltagirone non va sottovalutato neppure l’aspetto del risparmio che ne trarrebbe l’Agenzia, “in quanto la riapertura degli sportelli distanti da Catania determinerebbe una diminuzione del numero dei dipendenti impegnati a Catania, con la conseguente possibilità di affittare, nella sede centrale, un locale meno ampio e decisamente meno costoso. Ricordo, infine – conclude Roccuzzo -, in vista della futura, possibile fusione dell’Ader con l’Agenzia delle Entrate, che quest’ultima è operativa nel territorio di Caltagirone e pertanto lo sportello in questione potrebbe andare a congiungersi con la stessa Agenzia”.
 
Caltagirone, 23 novembre 2021


UFFICIO STAMPA

Mariano Messineo – Tel. 093341276 – 3392785639
E-mail: ufficiostampacaltagirone@gmail.com